summer garden gathering at Valdirose e qualche storia

1 luglio 2015


Per il mio compleanno la mia pupa del cuore mi faceva trovare un pacchetto di galatine avvolte nei suoi auguri . I suoi scherzi, i suoi disegni e i nostri nomignoli erano un vero regalo: su quel foglio c'era sempre un incoraggiamento che poi era quel che restava.

Una volta mi scrisse tu sei brava a mettere insieme le cose
e come Forrest Gump ho seguito il consiglio della mia amica e ho iniziato a mettere insieme le cose 
(e sono ancora qua)








potrei farci un libro su tutte le cose che ho combinato dal quel pacchetto ad oggi e questo sarebbe un capitolo che non potrei saltare.

Summer Garden Gathering 
grazie Eatravel e grazie Tania per questa nuova esperienza 


Quando abbiamo acquistato il giardino abbiamo trovato alcune bottiglie nella terra. Le abbiamo appoggiate su un muretto ad asciugare e il risultato era così bello che ho continuato ad aggiungerne alcune qua e là. Mi piace l’effetto nostalgico che ha il tutto e poi sono utili come porta candele o come vaso last minute per le erbette infestanti che ho appena sbarbato dal giardino.

  ***



I miei insostituibili strumenti : spago, forbici e scotch di carta (al massimo un washi tape). E’ puro  amore . Più ne compro e più ne perdo : queste restano sempre tra le mie preferite e le tengo spesso con me. A volte cammino per strada e sorrido da sola: chissà cosa accadrebbe se quel passante sbirciasse nella mia borsa :)
***

Il mio babbo aveva un modo singolare di insegnarmi la libertà: se desideravo qualcosa che avevano tutti lui mi diceva "tu sei più forte” e mi faceva lanciare piatti fuori dalla portafinestra perché "le cose non contano niente” e allora lanciavo e ridevo e col tempo gli ho creduto. Adesso che lo scrivo suona davvero strano: forse mi ha rovinato forse no. Tutto ha il valore della funzione che svolge e tengo a portata di mano anche il servito più bello.

E' così facile usare ciò che si ha sotto gli occhi. Circondarsi di oggetti belli per l’uso quotidiano è fonte di gioia : è così gratificante poter usare e guardare spesso qualcosa che ti piace . Oggetti invecchiati acquistano una grazia senza tempo.Grazie a Chiara adesso ho una bellissima collezione di posate: le considero il mio piccolo vezzo.

 ***



E' nelle situazioni problematiche che nascono le idee migliori ed è nelle difficoltà che emergono le sintonie. Non mi scoraggio mai perché sono convinta che il segreto del successo (di un rapporto e di un evento) sia direttamente proporzionale alla flessibilità che si ha.
A casa mia improvvisazione fa rima con ispirazione 

***


Scegliere oggetti realizzati a mano da artigiani è la celebrazione dell’individualità , della durevolezza e della bellezza semplice. Quando trovo un bravo artigiano mi sembra di aver vinto la lotteria. Di solito sono timidi e gelosi del cassetto dove conservano gli strumenti più amati. Spesso sono anche modesti e mi fanno venire una gran voglia di mettermi davanti alla bottega ad urlare "venite gente!”  



Grazie ad alcuni amici di ig ho trovato un “focolaio”  di artigiani che aprono le loro porte: l’idea mi entusiasma parecchio e so già che troverò qualche nuovo ometto da torturar di domande e richieste


***



















 che felicità scoprire che la collaborazione era anche con Giulia Pianigiani: ho tanti suoi libretti e quaderni che amo e condivido con Bea.


































































Grazie a Caterina e Tania